D&D – Il Bardo del Collegio della Creazione (UA)

(Foto: dicemonkey.net)
(Tempo di lettura: 5 minuti!)

Il nuovo articolo di Unearthed Arcana per D&D 5e, nella sua versione aggiornata, introduce un’opzione di classe per il Bardo, il Collegio della Creazione.

Il nuovo Collegio Bardico, in inglese College of Creation, è da assumere come materiale playtest, quindi non ancora ufficialmente in vigore. Di seguito, la traduzione in italiano del contenuto del documento di Unearthed Arcana.

Collegio della Creazione

I bardi del Collegio della Creazione credono che il multiverso sia stato creato per mezzo di parole e suoni, armonie esoteriche che continuano a risuonare attraverso l’esistenza: la Canzone della Creazione. I bardi di questo collegio attingono a questo potere antico con performance di danza, musica o canzoni per dare vita a ciò di cui hanno più bisogno. I membri di questo collegio possono aver sviluppato questi poteri durante esperienze su altri mondi o piani di esistenza. Coloro che hanno visto i punti in comune di diverse realtà potrebbero aver imparato come sfruttare le verità che la maggior parte dei mortali scorge solo per un istante. In alternativa, i bardi possono trovarsi sfasati rispetto alla proprio piano nativo, realtà o tempo, con le loro connessioni ad altri luoghi che permettono loro di manipolare lo spazio circostante. A prescindere da dove i bardi attingano i loro poteri, altri artisti potrebbero essere attirati da loro, per imparare i loro segreti o per mettere fine alla loro pericolosa manipolazione della Canzone della Creazione.

Nota di Potenzialità

Al 3° livello, il bardo del Collegio della Creazione impara a manipolare la Canzone della Creazione per evocare una nota di possibilità fluttuante: ogni volta una creatura ottiene un dado di Ispirazione Bardica, il bardo può creare una Nota di Potenzialità. La nota, che orbita entro 1,5 metri dalla creatura, è un oggetto Minuscolo intangibile e invulnerabile, e rimane fino a quando il dado di Inspirazione Bardica viene perso. Una creatura con una nota può utilizzarla nei seguenti modi.

Nota di Distruzione. Subito dopo che la creatura lancia il dado di Ispirazione Bardica per aggiungere il risultato a un tiro per colpire, può spendere la nota per creare un’esplosione di suono. Ogni altra creatura entro 1,5 metri deve superare un tiro salvezza su Costituzione contro la CD del tiro salvezza degli incantesimi del bardo del Collegio della Creazione, altrimenti subisce danni da tuono pari al numero ottenuto dal lancio del dado di Ispirazione Bardica.

Nota di Protezione. Subito dopo che la creatura lancia il dado di Ispirazione Bardica per aggiungere il risultato a un tiro salvezza, può spendere la nota per guadagnare punti ferita temporanei pari al numero ottenuto dal lancio del dado di Ispirazione Bardica + il modificatore di Carisma del bardo del Collegio della Creazione, a condizione che la creatura non possieda già punti ferita temporanei.

Nota di Ingenuità. Quando la creatura lancia il dado di Ispirazione Bardica per aggiungere il risultato a una prova di abilità, può spendere la nota per lanciare il dado di Ispirazione Bardica di nuovo e scegliere quale dei due risultati utilizzare.

Performance Animata

Al 6° livello, la padronanza sulla Canzone della Creazione permette al bardo del Collegio della Creazione di dare magicamente vita agli oggetti. Con un’azione, il bardo sceglie un oggetto non magico di taglia Grande o inferiore che può vedere entro 9 metri da lui e lo anima. L’oggetto animato utilizza la scheda delle statistiche dell’Oggetto Danzante ed è sotto il controllo del bardo per 1 ora o fino quando i suoi punti ferita scendono a 0. In combattimento, l’oggetto condivide il conteggio di iniziativa, ma effettua il suo turno immediatamente dopo quello del bardo. Può muoversi e usare le proprie reazioni autonomamente, ma l’unica azione che effettua nel suo turno è la Schivata, a meno che il bardo non usi un’azione bonus nel suo turno per ordinargli di compiere una delle azioni elencate nella sua scheda delle statistiche o le azioni di Aiuto, Cercare, Disimpegno, Nascondersi, o Scatto. Quando il bardo utilizza la capacità di Ispirazione Bardica, può scegliere quale azione fare compiere al suo oggetto animato come parte della stessa azione bonus. Una volta che il bardo anima un oggetto con questa capacità, non può farlo di nuovo finché non completa un riposo lungo o finché non spende uno slot incantesimo di 3° livello o superiore per utilizzare questa capacità. Un bardo può avere solo un oggetto animato da questa capacità alla volta; se utilizza questa azione e ha già un oggetto danzante dato da questa capacità, il primo diventa immediatamente inanimato.

Oggetto Danzante
D&D - Il Bardo del Collegio della Creazione (UA)

Performance di Creazione

La performance del bardo del Collegio della Creazione può manipolare la magia della creazione, trasformando rapidamente il mondo intorno a lui. Con un’azione, il bardo può creare un oggetto non magico a suo scelta in uno spazio non occupato entro 3 metri da lui. L’oggetto deve apparire su una superficie o in un liquido che possa sostenerlo. Il valore in mo dell’oggetto non può essere più di 20 volte il livello del bardo del Collegio della Creazione e deve essere di taglia Grande o inferiore. Minuscole, luccicanti e intangibili note fluttuano attorno a esso e una creatura può appena sentire della musica quando lo tocca. Per esempi di oggetti che un bardo può creare, confronta le tabelle di Armature, Armi, Equipaggiamento d’Avventura, Strumenti, Cavalcature e Veicoli nel Capitolo 5, “Equipaggiamento”, del Manuale del Giocatore. L’oggetto creato scompare alla fine del prossimo turno del bardo, a meno che non utilizzi una propria azione per mantenerlo. Ogni volta che il bardo del Collegio della Creazione usa la sua azione in questo modo, la durata dell’oggetto è estesa ala fine del suo turno successivo, fino a un massimo di 1 minuto. Se il bardo mantiene l’oggetto per un minuto intero, esso continua a esistere per un numero di ore uguale al livello del bardo. Una volta che il bardo crea un oggetto con questa capacità, non può farlo di nuovo finché non completa un riposo lungo o finché non spende uno slot incantesimo di 5° livello o superiore per utilizzare questa capacità. Un bardo del Collegio della Creazione può avere solo un oggetto creato con questa capacità alla volta; se utilizza questa azione e ha già un oggetto dato da questa capacità, il primo svanisce immediatamente.

[Traduzione del materiale di Unearthed Arcana a cura di Jacopo Michele Bellomi, riproduzione consentita con citazione e riferimento a GdR News.]
D&D - Il Bardo del Collegio della Creazione (UA)

Il logo di GdR News

Segui GdR News!

Seguiteci sulla pagina Facebook di GdR News e sul nostro canale Telegram per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie relative ai giochi di ruolo!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*